Archivi categoria: Aprire società in Svizzera

lago-di-ginevra-wp

Chi puo aprire una società in Svizzera

Chi puo aprire una società in Svizzera

Partiamo dal presupposto che ogni persona libera può aprire una società in Svizzera.

Per cui, sia persone fisiche che giuridiche, residenti che stranieri, possono in qualsiasi momento decidere di costituire un’impresa, di entrare a far parte di una società già esistente o di trasferirla in Svizzera.

Uno straniero, infatti, per esempio un cittadino italiano che volesse trasferirsi in Svizzera e aprire una società, può farlo liberamente ma vi potrebbero essere delle limitazioni solo se volesse aprire una SA Società anonima, che vedremo più avanti, in quanto la maggior parte dei membri del consiglio deve avere la residenza fiscale in Svizzera stesso problema con la Sagl, per la quale almeno uno degli amministratori deve avere la residenza in Svizzera. In alternativa, sono ammessi cittadini europei con residenza stabile in Svizzera mentre molti stranieri, per arginare il problema del domicilio fiscale, affidano l’incombenza di risiedere nel consiglio di amministrazione che faccia le loro veci a commercialisti, avvocati o a persone di loro fiducia.

Ovviamente, sono inoltre previste limitazioni in base all’oggetto di impresa e alla sua forma che è dettata dal Codice delle Obbligazioni Svizzero COS, che prevede specifiche forme di società distinte tra società di capitale e società di persone.

Quindi cosa e come fare ad aprire una società in Svizzera? Chi vuole aprire una società in Svizzera anche se straniero, gli adempimenti che deve assolvere sono:

  • Scegliere il tipo di attività da intraprendere e il tipo di società da aprire di capitali o persone
  • Nominare un amministratore svizzero, richiesto per legge
  • Redigere lo statuto
  • Aprire conto corrente in Svizzera: il conto corrente bancario in Svizzera si può aprire solo recandosi di persona in banca con la documentazione relativa alla società e muniti di documento di riconoscimento.
  • Iscriversi alla Camera di Commercio Svizzera

Per aprire una società in Svizzera sia che effettui trading che investimenti immobiliari, intermediazioni o servizi di consulenza, attività commerciali di beni o servizi, serve la sua costituzione con un atto formale dal notaio, al fine di redigere lo statuto che definisca esattamente lo scopo, la forma giuridica, l’attività e nel caso di Società di capitali, il versamento del capitale minimo e la divisione del capitale azionario.

Per una consulenza dettagliata puoi contattare MD Suisse 

hotel-lugano-lungo-lago

Aprire una società in Svizzera

Perché scegliere il Canton Ticino per aprire una società in Svizzera?

Tassazione tra le più competitive a livello europeo

Aprire una società in Svizzera è veramente semplice e veloce.

Il Ticino offre una fiscalità moderata sia per le persone fisiche che per quelle giuridiche in particolare per le persone giuridiche l’imposta sull’utile si aggira attorno al 20%.

La tassazione rispecchia l’assetto federale dello stato stesso. Le imposte vengono riscosse in corrispondenza di ciascun livello amministrativo: quello federale, quello cantonale e quello municipale.

L’indipendenza che deriva da questo modello rende quindi la pressione fiscale non solo diversa tra i Cantoni, ma anche tra comune e comune.
Il sistema legislativo presenta un’estrema trasparenza e semplicità, grazie anche al numero limitato di leggi che regolamentano la materia.
Di conseguenza, gli adempimenti amministrativi che ne derivano sono limitati e non richiedono un particolare impegno di tempo.

Dialogo con l’Autorità fiscale cui si affianca la flessibilità e l’efficienza del sistema fiscale svizzero.

La notevole flessibilità del “Sistema Ticino” consente al nuovo contribuente di entrare in contatto con l’Autorità fiscale e valutare la propria posizione contributiva determinando una soluzione ad hoc in accordo tra le parti.

Ciò significa che i nuovi arrivati potranno beneficiare di un regime fiscale molto competitivo rispetto a molte altre realtà europee ed internazionali oltre che della flessibilità ed efficienza che il sistema fiscale elvetico garantisce

Tradizione nel private banking e cultura del cliente

Con una lunga tradizione nel private banking alle spalle, il Ticino si è distinto da sempre per l’attenzione nei confronti dei propri clienti. L’importanza della relazione è affiancata dalla disponibilità di professionisti in ambito legale, fiscale ed economico, da sempre abituati ad offrire servizi personalizzati e di alto livello.

Contesto internazionale a misura d’uomo 

Nel corso degli anni il Ticino ha assunto una dimensione internazionale tanto da ospitare al suo interno una comunità estremamente variegata sia in termini di culture che di lingue.

Buona parte dei ticinesi infatti parla oltre all’italiano anche il tedesco, il francese e l’inglese.
Al centro dell’Europa e in connessione con il resto del mondo il Ticino gode di una posizione geografica strategica situata nel cuore dell’Europa. Oltre alla disponibilità di mezzi pubblici che permette di spostarsi agevolmente all’interno del Cantone e in tutta la Svizzera, il Ticino si è dotato di un aeroporto da cui si possono raggiungere facilmente le principali capitali europee e può contare sulla vicinanza di Milano Malpensa per le destinazioni internazionali.

Sistema scolastico di livello internazionale

Il sistema scolastico svizzero è uno dei migliori al mondo grazie a un ricco tessuto di scuole pubbliche e private.In Canton Ticino sono presenti scuole internazionali ed università in lingua inglese che garantiscono percorsi accademici differenti. Inoltre, la vicinanza a centri accademici svizzeri e alla Lombardia consente di valutare l’offerta di alcune tra le più prestigiose università svizzere e italiane.

Per una consulenza dettagliata puoi rivolgerti ad MD SUISSE

000108-alpi-lepontine-fotografate-da-rivera-canton-ticino-svizzera

arton14028

Start up innovativa

Vuoi aprire una star up innovativa ?

Il Canton Ticino  cerca di diversificare la sua economia e consolidare il suo sviluppo economico, attraverso l’apertura di un centro che offre spazi per start up innovative e ad alto potenziale di crescita.

A Manno, alla presenza del direttore del Dipartimento Finanza ed Economia Laura Sadis, del sindaco di Manno Fabio Giacomazzi e del Direttore generale di UBS Ticino, Giovanni Crameri, è stato inaugurata la nuova sede del Tecnopolo Ticino, complesso edilizio di 2.700 metri quadrati e 30 aziende, che si va ad inserire in una rete di parchi tecnologici già presenti in diverse regioni della Svizzera.

Laura Sadis, nel suo discorso, ha spiegato che il  Ticino si inserisce in un contesto più ampio di politica economica regionale,  in cui la parola d’ordine è “innovazione”.

Una strategia che mira, “all’aumento della capacità innovativa e della concorrenzialità delle piccole-medie imprese orientate all’esportazione, in particolare tramite il trasferimento del sapere e della tecnologia in settori importanti per l’economia ticinese”.

La missione  è quella di mettere a disposizione spazi lavorativi a condizioni ragionevoli, mettere in network interazionale ricerca e imprenditori e attrarre gli investitori e le multinazionali.

L’hub Centrale di Manno andrà a collocarsi in una rete di realtà già presenti come il “BioMedicale di Bellinzona” (che Leoni ha definito “in discussione”), la logistica della moda di Stabio e il digitale di Chiasso.

I servizi offerti sono gli spazi per uffici dai 30 ai 100 metri quadrati con contratti di durata flessibile, supporto per proprietà intellettuale e contrattualistica, l’organizzazione di eventi e seminari, eccetera.

Gli inquilini, in tutti i casi, saranno selezionati attraverso criteri generali che privilegeranno le aziende innovative ad alto potenziale di crescita che sapranno offrire prodotti concreti ed innovativi e offriranno salari adeguati agli standard ticinesi.

Per una consulenza dettagliata puoi rivolgerti a MD SUISSE

societa-svizzera.jpeg_01

Tasse in Svizzera

Tasse in Svizzera nel confronto internazionale

Dal confronto internazionale del «total tax rate» (TTR), ovvero del carico fiscale complessivo, emerge che la Svizzera è molto competitiva sul piano tributario rispetto ad altri Paesi altamente sviluppati. Il TTR misura l’ammontare di tutte le imposte e i contributi sociali obbligatori gravanti sulle imprese espresso in percentuale dei redditi commerciali.
Nella relazione d’esercizio 2009 è raffigurato il TTR per gli esercizio fiscale 2007 (dal1° gennaio al 31 dicembre 2007).
Il totale delle imposte versate è pari alla somma di tutte le diverse imposte e i contributi sociali obbligatori tenuto conto di eventuali deduzioni ed esenzioni.
Le imposte e i contributi possono essere suddivisi nelle seguenti
categorie:
a) imposta sull’utile e sul capitale delle persone
giuridiche;
b) contributi sociali ed imposte a carico del datore di
la voro (che includono tutti i contributi obbligatori anche se versati
a un ente privato come un fondo di previdenza);
c) imposte sugli immobili;
d) imposte sulla cifra d’affari (e relative imposte sulle
vendite nonché altre imposte sul consumo come l’IVA non deducibile);
e) altre imposte (quali imposte comunali, imposta sugli
auto veicoli e sul carburante).

Va inoltre sottolineato che il sistema tributario svizzero è interessante non solo per le persone giuridiche, ma anche per le persone fisiche, in quanto consente loro di beneficiare di una fiscalità moderata nel confronto internazionale.

Carico fiscale complessivo:

Lussemburgo   21%

Irlanda                 28,8%

Svizzera              28,9%

RU                          35,3%

Paesi Bassi        39,1%

Stati Uniti          42,3%

Finlandia            47,8%

Rep.ca Ceca      48,6%

Russia                   48,7%

Germania            50,5%

Svezia                    54,5%

Austria                  54,5%

Giappone             55,4%

Ungheria              57,5%

Belgio                     58,1%

Spagna                   60,2%

Francia                   65,4%

Brasile                    69,4%

India                         71,5%

Italia                        73,3%

Cina                          79,9%

 

La pressione fiscale sulle aziende

Mentre l’imposta federale ha una sola aliquota, quella cantonale varia tra uno Stato e l’altro e in base al capitale (o agli utili).

La prima incide in misura del 7,83% (al netto dei prelievi fiscali da parte di Cantoni e comuni) mentre l’imposta sugli utili a livello cantonale varia dal 4,4 al 19% (quella sul capitale si muove tra lo 0,03% e lo 0,3%). Il comune applica prelievi sugli utili che variano dal 4 al 16% (e sul capitale tra lo 0,04 e lo 0,25%).

L’onere fiscale totale, che come detto varia dall’ammontare del capitale, degli utili, dal Cantone e dal Comune in cui l’azienda risiede, oscilla nel range che va dal 16 al 25%.

 

 

Per una consulenza dettagliata puoi rivolgerti a MD SUISSE

m_5h4

Procedure doganali svizzere

Procedure doganali Svizzere

La dogana Svizzera si è posta l’obiettivo di creare le condizioni affinchè gli imprenditori possano operare limitando il più possibili gli ostacoli burocratici dovuto all’esistenza della frontiera.

Sdoganamento computerizzato
Le operazioni doganali per il traffico merci sono svolte di regola dalle case di spedizione. Per snellire il passaggio alla frontiera sono state introdotte delle procedure computerizzate per lo sdoganamento di merci all’importazione, all’esportazione e in transito che permettono agli operatori di comunicare direttamente con il sistema informatico della dogana.
La dichiarazione doganale può essere effettuata 24 ore su 24. La liberazione della merce da parte del computer della dogana è istantanea, salvo in caso di ulteriori controlli. Questo sistema, che rappresenta la quasi totalità degli sdoganamenti, permette di evitare le punte di traffico e di razionalizzare l’impiego del personale.

Destinatario e Speditore Autorizzato (sdoganamento a domicilio)
L’Amministrazione delle dogane può autorizzare chi importa regolarmente merci ad effettuare gli sdoganamenti al proprio domicilio (statuto di Destinatario Autorizzato – DA). La merce giunge al domicilio dopo il transito al confine. Il destinatario autorizzato ne dichiara l’arrivo all’Ufficio doganale di controllo, quest’ultimo entro un breve termine d’intervento decide eventuali controlli.
I brevi termini di controllo danno all’operatore la possibilità di utilizzare razionalmente i mezzi di trasporto. La procedura sgrava gli uffici doganali di confine, riduce i tempi d’attesa e permette al destinatario autorizzato di meglio utilizzare le proprie infrastrutture. Chi esporta regolarmente delle merci può essere autorizzato ad effettuare gli sdoganamenti all’esportazione e le operazioni di transito al proprio domicilio (statuto di Spedizioniere Autorizzato – SA). L’esportatore ha così la possibilità – senza dover sostare al confine – di pianificare esattamente l’esportazione e di utilizzare efficacemente i mezzi di trasporto, in quanto il momento di carico può essere accuratamente prestabilito.

Tariffe doganali
Le norme di import-export sono definite nelle convenzioni internazionali dell’OMC (Organizzazione modiale del commercio) e negli accordi di libero scambio. La Svizzera ha aderito all’accordo OMC che regola gli scambi commerciali tra più di 120 Paesi per oltre il 90% del commercio mondiale.

Leggi nella guida informativa alle imprese di MD SUISSE altre informazioni

ass

Società Anonima Svizzera

Diritto societario: Società Anonima Svizzera

Il tipo di società più diffuso è la società anonima (SA), paragonabile alla (SpA) italiana (senza dovere sostenere gli alti costi di gestione di una SpA).

Capitale azionario Il capitale azionario minimo è di CHF 100’000.- e deve essere versato almeno per il 20%, con un minimo di CHF 50’000.-, all’atto della costituzione. Le azioni possono essere al portatore o nominative ed il loro valore nominale non può essere inferiore a un centesimo. In caso di liberazione parziale del capitale sociale, le azioni emesse devono essere nominative.

Per le azioni nominative la società deve tenere un apposito registro (libro delle azioni) con il nominativo e le quote di ciascun azionista. Le azioni al portatore vengono trasferite mediante la consegna del titolo.

Costituzione Una società anonima può essere costituita da una o più persone fisiche o giuridiche o da altre società commerciali. Qualora l’azionista non desideri esporsi in prima persona, ha la possibilità di farsi rappresentare in via fiduciaria da un terzo. La società deve essere iscritta a Registro di commercio del luogo in cui ha sede, cosi come i membri del Consiglio di amministrazione e l’organo di revisione. La costituzione avviene con atto pubblico notarile. Di norma, la costituzione richiede dalle 2 alle 3 settimane. Alla costituzione deve essere versata una tassa di emissione (Legge federale sulle tasse di bollo) pari all’1% del capitale azionario. Le società con capitale inferiore a CHF 1’000’000.- sono esentate dal pagamento di questa imposta.

Statuti Gli statuti devono contenere informazioni sui seguenti punti: • nome, sede e scopo dell’impresa • l’ammontare del capitale azionario ed il valore nominativo delle      singole azioni, indicando se nominative o al portatore • diritti e doveri dell’Assemblea generale, del consiglio di amministrazione e dell’Organo di revisione Organi La legge prescrive 3 organi sociali: • l’assemblea generale degli azionisti • il Consiglio di amministrazione • l’ufficio di revisione

Per una consulenza dettagliata puoi rivolgerti a MD SUISSE

Ulteriori informazioni e approfondimenti li potrai trovare nella Guida di MD Suisse